Il Cammino delle Pievi nasce per mostrare con occhi diversi le meraviglie della terra di Carnia. I piccoli borghi in quota, le Pievi di guardia sulle alture, le architetture tradizionali e i paesaggi montani arricchiscono ogni passo del viaggiatore che si avventura sul suo tragitto.

E così è stato per il temerario gruppo di sole donne che non ha desistito, che non si è fatto scoraggiare dalle previsioni meteo incerte e ha seguito il proprio cuore e il proprio istinto nel confermare la propria partecipazione alla passeggiata.
Sotto un cielo plumbeo ma ricco di sfumature cangianti siamo partite alla scoperta dei sentieri e delle meraviglie nei dintorni di Enemonzo e Socchieve. Ci siamo fatte guidare dal selciato di antiche mulattiere e dalle stradine dei villaggi per raggiungere piccole chiesette panoramiche, per attraversare boschi dorati punteggiati da fioriture affascinanti (pur se non consone al nostro ambiente!), abbiamo attraversato guadi e annusato il profumo della terra bagnata nel bosco. Abbiamo lasciato che la leggera pioggerellina scivolasse sulle nostre giacche antipioggia e ci facesse ricordare quanto preziosa sia come dono della Natura.

Come ogni cammino che si rispetti, la tappa di ristoro attendeva le camminatrici affamate, per dare riposo ai piedi e permetterci di assaggiare gli ottimi manicaretti preparati da Elvira all'antica Osteria di Nonta.
E poi via di nuovo con ritrovate energie siamo tornate in cammino per ammirare la Pieve di Socchieve e poi percorrere la strada del rientro con entusiasmo, emozione, senso di condivisione e orgoglio per aver goduto insieme di una splendida giornata!

Grazie "Ragazze della Pioggia"!

Alla prossima avventura!

E' possibile scaricare le foto dell’Esperienza dalla galleria.

Condividi le vostre foto su Facebook taggando @Forest.studio.natura

o su Instagram con l’hashtag #studioforest!

 


Clicca sull'immagine in cima alla pagina per tornare alla pagina principale 

oppure

Share This